La mamma vuole vedere il volto del figlio appena nato ma si agita quando nota che l’infermiera glielo sconsiglia

Diventare genitori è fonte di grande gioia ma anche di tantissime paure. Il bambino sarà sano? Riuscirò ad educarlo nel modo giusto? Sarò un bravo genitore?

Ma soprattutto “Cosa farò se mio figlio sarà diverso?”

Questa è la domanda più temuta, quella che Lacey e Charles Buchanan hanno dovuto affrontare con il piccolo Christian.

volto del figlio

Ecco le parole della madre, Lacey.

Quando rimasi incinta di Christian ero al settimo cielo, non potevo essere più felice. Quando ero incinta di 18 settimane il mio medico mi disse che molto probabilmente il bambino sarebbe nato con una malformazione, il labbro leporino, che avrebbe poi portato a una serie di altri problemi.

Ero spaventata e sconvolta, e il medico mi propose di abortire. Ho rifiutato e la mia gravidanza è proseguita senza problemi.

Quando Christian è nato il parto è stato perfetto, e il suo pianto era il suono più bello del mondo. Ho chiesto di vedere mio figlio e i medici si sono comportati in modo strano. mi hanno mostrato mio figlio avvolto in degli asciugamani e ho visto solo le sue mani. Le infermiere me lo hanno subito strappato per portarlo a lavare.

volto del figlio 1

Finalmente sono riuscita a vedere mio figlio, aveva un grosso squarcio sulla faccia e gli occhi erano chiusi. Erano gli effetti della malformazione, ma io lo amavo lo stesso, era mio figlio.

In breve, i medici ci dissero che era nato con della pelle in eccesso sugli occhi, che non funzionavano. Il medico disse, con brutale sincerità, a mio marito che Christian era cieco e non si poteva fare nulla per lui.

volto del figlio 2

Charles era spaventato e non capiva bene cosa stesse accadendo, ma dovevamo farci comunque forza per il piccolo, ed è quello che abbiamo fatto.

Christian è cieco e ha una deformazione, ma sa dare amore come tutti gli altri bambini e la sua voglia di vivere è incredibile, non vuole arrendersi ai suoi problemi e ci ha spronato a essere dei genitori migliori. Frequenta una scuola per ciechi, pratica karate e ha imparato addirittura a suonare il violino. Per me ogni progresso di mio figlio è un grandissimo orgoglio.

Affronta ogni operazione e ogni ricovero in ospedale con serenità, come se per lui tutto questo sia la norma e ci da tanta forza. Non riuscirà mai a vedere, ma la speranza è l’ultima a morire e lui sarà per sempre il mio bambino. Ho giurato a me stessa di essere forte e di essere un esempio per lui, di lottare con tutte le mie forze per dargli una bella vita e tutto l’amore che ha bisogno, e se esiste una cura, io la troverò!”

Queste sono le parole di Lacey e di Charles, che stanno affrontando una sfida incredibile per rendere normale la vita di loro figlio. Se questa storia è stata in grado di commuoverti allora condividila con tutti i tuoi amici su tutti i tuoi profili social e fai conoscere a tutti il coraggio di questa grande famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *