Una mamma deride un uomo sporco appena uscito da lavoro ma la sua risposta la mette a tacere

Uno dei proverbi più conosciuti è “L’abito non fa il monaco”, che significa che ogni persona non deve essere mai giudicata dalle apparenze, ma dalle sue azioni. Spesso però ci dimentichiamo questo importante insegnamento e continuiamo a giudicare le persone per gli abiti che indossano piuttosto che per le loro azioni, e questo modo di pensare è dannoso per tutti.

Negli ultimi tempi è diventata virale una storia proveniente dall’America, che conferma le parole del proverbio. Il protagonista è un uomo di nome Andy.

Andy ha condiviso la sua esperienza su Facebook e ha ottenuto tantissimi commenti, e ha deciso di raccontare ancora una volta cosa gli è successo per noi.

“Io lavoro come muratore e sono un appassionato di tatuaggi. Quel giorno ero uscito da lavoro più sporco del solito, ero veramente pieno di polvere e calcinacci e volevo solo andare a casa e farmi una bella doccia calda, ma avevo dimenticato di acquistare degli oggetti e mi sono dovuto fermare al supermarket.

Mentre facevo i miei acquisti una bambina piccola mi fissava, e io le ho sorriso. Questo mio atteggiamento ha scatenato l’ira della madre, che mi ha letteralmente fulminato con lo sguardo e si è allontanata.

Per puro caso ho incrociato di nuovo quella donna e la bambina nel parcheggio perché la loro auto era stata parcheggiata di fianco alla mia. La bambina mi fissava ancora e la madre le ha detto che doveva studiare, altrimenti si sarebbe ridotta come “quel signore sporco”.

Beh, sfortunatamente per lei ho sentito chiaramente tutto quello che ha detto e ho deciso di insegnarle una lezione.

Mi sono presentato e le ho detto che non sono ignorante, anzi, ho una laurea e diversi attestati. Ho sfidato la donna a mostrarmi il suo curriculum scolastico e lei ha abbassato gli occhi.

Le ho detto che ho servito il mio paese e ho protetto persone come lei mettendo a rischio la mia vita e che i miei tatuaggi sono delle opere d’arte in memoria di amici scomparsi realizzate da un artista talentuoso di nome Forrest Bateman e l’ho invitata a visitare il suo profilo Instagram.

Per il lavoro ho detto di essere socio di una società di outdoor (che non voglio nominare per non essere accusato di cercare visibilità) e che lavoro nell’industria edile perché voglio fare la mia parte nella ricostruzione dell’America. Il mio è un lavoro faticoso e onesto e che merita il massimo del rispetto da parte di tutti.

La donna sembrava mortificata e si è scusata in modo frettoloso, per poi allontanarsi con la bambina. Spero che abbia capito che è sbagliato giudicare una persona solo in base a come si veste senza sapere nulla della sua vita. Ho scelto di condividere questa storia online per fare la mia parte e provare a cambiare il modo di pensare della società. Sarà difficilissimo, ma dobbiamo almeno provare a farlo.”

Cosa pensi delle parole di Andy? Se ti hanno colpito condividile su tutti i tuoi social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *