Perché scegliere la carta da parati

La carta da parati è tornata di moda e viene consigliata dai designer per rivestire tutte le pareti di casa oppure per essere usata come complemento d’arredo.

Per chi non conoscesse l’argomento spieghiamo che si tratta di un tipo di carta che ha una superficie in cellulosa, nylon, PVC, lino oppure in altri tipi di fibre e viene usata per il rivestimento delle pareti o altre superfici verticali come mobili, quadri, ecc.

Dopo aver conosciuto la massima espansione negli anni settanta, la carta da parati per un po’ di anni è stata accantonata, ma le tecnologie attuali e la voglia di rinnovare i vecchi stili hanno portato i vari designer ed arredatori d’interni a riproporre questo materiale.

Rispetto agli anni passati, ora la carta da parati è un materiale evoluto, realizzato con diverse tecniche innovative che hanno reso questo prodotto sia più resistente che disponibile in numerosissimi materiali e modelli, in grado di accontentare anche i gusti più difficili.

carta da parati

Tipi di carte da parati e guida alla scelta

Le categorie maggiori che riguardano le carte da parati sono 4 ed ognuna di esse presenta delle caratteristiche diverse:

1) Carta da parati in TNT: realizzata in “tessuto non tessuto”, è una tipologia di carta che non necessità di una manutenzione difficile, è resistente ed è disponibile in numerose varianti.

2) Vinilica: usata soprattutto negli ambienti umidi come la cucina oppure il bagno, questa carta da parati è particolarmente robusta e si può lavare facilmente.

3) In fibre: si tratta di una carta realizzata con fibre naturali come il cotone, lino, bambù, sughero ed altri materiali simili, adatta specialmente negli ambienti asciutti.

4) In carta: è la versione ecologica della carta da parati, realizzata con cellulosa naturale, motivo per cui è poco indicata per gli ambienti umidi. Anche se famosa perché assorbe l’umidità, oggi ci sono nuove tecniche che consentono di irrobustire questa tipologia di carta, rendendola più resistente.

carta1

Il motivo principale che spinge i consumatori a scegliere la carta da parati è sia la sua resistenza che la fa durare tantissimi anni che l’aspetto economico.
Anche se la spesa iniziale non è bassissima, questo materiale oggi disponibile in tantissimi modelli a medio/lungo termine fa risparmiare visto che dura tanti anni, in più oggi si possono scegliere infiniti modelli, dai più classici ai più attuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *