Esistono in natura delle alternative all’ibuprofene che non hanno controindicazioni

ibuprofene

Il mal di testa è un disturbo estremamente fastidioso, in grado di mettere fuori combattimento una persona per molte ore e che può condizionare in maniera molto negativa la qualità di vita delle persone che ne soffrono.

La cosa migliore da fare quando soffriamo di questi attacchi è quella di restare a riposo al caldo, ma spesso non è possibile, specialmente per chi ne soffre in modo cronico e quindi è per forza di cose costretto ad affidarsi alle medicine. Questi prodotti riescono a combattere il mal di testa ma si tratta pur sempre di sostanze chimiche sintetizzate in laboratorio con effetti collaterali che possono danneggiare la nostra salute, provocando problemi ai reni, all’apparato cardiovascolare o a quello digestivo.

Si tratta di casi rari (serve anche una certa predisposizione genetica), ma per fortuna è possibile evitare l’uso di questi prodotti utilizzando dei rimedi naturali che non hanno nessun tipo di controindicazione, ecco quelle che si sono dimostrate più efficaci.

Zenzero

zenzero

Lo zenzero è da sempre usato come spezia per insaporire ogni tipo di cibo, ma negli ultimi anni si è iniziato a sfruttare le proprietà benefiche di questa radice, in particolare l’olio essenziale di gingerolo, che può aiutare a combattere dolori muscolari e mal di testa, rafforzare il sistema immunitario e svolgere un’azione anti-infiammatoria. L’efficacia è provata perché il gingerolo utilizza gli stessi principi attivi che sono sintetizzati artificialmente nell’aspirina.

Per avere questi benefici è necessario sciogliere dello zenzero in acqua bollente, lasciandolo in ammollo almeno 5 minuti e poi tamponare un asciugamano o una pezzuola in questa acqua. Dopodiché tamponate la vostra fronte (o il muscolo indolenzito) e in pochi minuti il dolore sparirà in modo naturale.

Curcuma

curcuma

Una spezia indiana parente dello zenzero che aiuta a contrastare dolori e osteoporosi grazie alle sue proprietà benefiche. Del resto è una spezia sacra in India da più di cinque secoli!

Per combattere il mal di testa e altri disturbi è necessario assumere degli integratori a base di curcuma, e in poco tempo i dolori saranno un lontano ricordo.

Arnica

arnica

Fiore usato per la preparazione di unguenti e pomate, ha proprietà asettiche e anti infiammatorie, e aiuta le persone che soffrono di artrite e dolori muscolari.

Questo fiore non può essere ingerito e per sfruttare le sue proprietà benefiche sono state create delle pomate da spalmare sulla parte del corpo dolorante.

Valeriana

Valeriana

Pianta dai conosciutissimi effetti calmanti, ma in grado anche di aumentare la concentrazione e di alleviare i mal di testa. Per curare questo disturbo con la valeriana è necessario acquistare dell’estratto di valeriana e aggiungere mezzo cucchiaino ad un bicchiere d’acqua.

I medici raccomandano di non assumere più di tre cucchiai di estratto di valeriana durante il giorno.

Liquirizia

liquirizia

Non solo un dolce amato da grandi e piccini, ma anche una pianta con ottime proprietà curative e antibatteriche. Ottimo rimedio per il raffreddore (da provare il tè alla liquirizia) e da masticare saltuariamente per rafforzare le difese immunitarie.

Si raccomanda un consumo moderato di liquirizia (aumenta la pressione sanguigna) e di consultare un medico in caso di disturbi cardiovascolari.

Ecco i principali rimedi per curare il mal di testa senza farmaci. Provateli e quelle aspirine diventeranno un lontano ricordo!

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *