Le paure dei bambini a seconda dell’età

Nel corso della nostra vita affrontiamo e superiamo moltissime paure. Queste paure sono legate all’ambiente in cui viviamo, ai fatti di cronaca e alle nostre emozioni. Le paure sono sempre diverse e in costante evoluzione nel tempo. Alcune paure non ci abbandonano mai mentre altre vengono superate nel corso del tempo grazie alla nostra crescita personale e al mutamento dell’ambiente in cui viviamo.

I neonati e i bambini hanno delle paure specifiche che li accompagnano in determinati momenti della loro vita, ecco quelle che accomunano ogni bambino. Conoscerle significa essere dei genitori in grado di rassicurare il bambino e aiutarlo a superare queste paure nel più breve tempo possibile.

Da 0 a 6 mesi

I bambini appena nati hanno un legame fortissimo con i genitori, che sono le sue figure di riferimento, dalle quali dipende totalmente per essere lavato, allattato e protetto. Per questi neonati il mondo esterno è pieno di potenziali minacce e sono sempre molto paurosi quando si trovano in un ambiente che non trovano familiare. Le paure più comuni sono quelle dei rumori forti e improvvisi e degli sconosciuti. Alcuni bambini riescono a capire di essere fisicamente deboli e hanno paura di cadere.

Da 7 a 12 mesi

È la fase dove i bambini gattonano, camminano e iniziano ad esplorare tutto il mondo che li circonda. Con le manine prendono oggetti di ogni tipo e li mettono in bocca. Iniziano a interagire in modo attivo con i genitori. Nonostante questa indipendenza hanno paura a perdere la figura di riferimento ovvero i genitori. Non è raro che i bambini scoppino a piangere in assenza dei genitori e hanno paura di essere lasciati soli. La paura dei rumori forti persiste e alcuni stimoli esterni possono spaventarli, come l’acqua e il bagnetto. Non è raro sviluppare anche paura per le altezze, che è una evoluzione della paura delle cadute.

Da 1 a 4 anni

I bambini hanno ancora paura di essere abbandonati e il legame con i genitori è ancora molto forte. Inizia la paura del buio (i bambini associano il buio all’allontanamento dai genitori per dormire da soli) e i primi stimoli esterni iniziano ad influenzare le loro paure. I film dell’orrore, personaggi inquietanti o animali sconosciuti possono spaventare i bambini. in questa fase i bambini hanno principalmente paura dei cambiamenti quotidiani che possono cambiare la loro routine.

Da 4 a 8 anni

L’indipendenza e le prime amicizie li rendono più liberi ma iniziano a sviluppare paura per il mondo che li circonda, specialmente se influenzati da trasmissioni televisive o giornali. I genitori devono rendere i bambini consapevoli dei rischi del mondo ma non renderli paurosi e desiderosi di evitare il mondo. Hanno anche paura di alcuni personaggi che vedono in Tv, come i vampiri e gli alieni.

Da 8 a 12 anni

Le dinamiche di gruppo influenzano questa fase della crescita. I bambini hanno paura di non essere accettati dal gruppo e di deludere i genitori.

Hai provato queste paure nella tua vita? Come le hai superate? Faccelo sapere nei commenti!

ALTRI ARTICOLI DEL BLOG:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *